E anche questa volta...

Angolo in cui poter parlare della propria opinione politica, sempre nel massimo rispetto dell'opinione altrui.
Avatar utente
ferste
Utente
Utente
Messaggi: 6219
Iscritto il: ven set 06, 2013 7:48 am
Località: Alessandria
Status: Non connesso

E anche questa volta...

Messaggioda ferste » lun giu 12, 2017 6:24 am

#VinciamoPoi.....
[url]
http://www.lastampa.it/2017/06/12/itali ... agina.html[/url]

Dopo tanto parlare di Italia divisa per tre, ritorniamo improvvisamente all’antico: al centrosinistra che se la combatte con il centrodestra, mentre i Cinquestelle restano spettato ri.


Deludono in tutti i maggiori comuni dove si è votato ieri (oltre 9 milioni gli aventi diritto in 1004 città, superiore al 61 per cento l’affluenza alle urne). Il “flop” grillino sarà ricordato come la vera sorpresa di questo test amministrativo, politicamente di un certo peso poiché a detta degli esperti si è trattato di un campione molto attendibile degli umori su scala nazionale, un vasto sondaggio con voti veri.

Le cause di una débâcle
Sulla base dei primi «exit poll», M5S non arriva al ballottaggio nemmeno nella patria del suo fondatore, Genova, forse anche per il pasticcio delle votazioni online. Il tenore Luca Pirondini, imposto d’autorità a Marika Cassimatis, si ferma tra il 18 e il 22 per cento. Quel movimento che appena l’anno scorso sembrava una valanga inarrestabile (vedi i trionfi di Appendino a Torino e della Raggi a Roma), osserva adesso con il binocolo la performance di un vecchio politico come Leoluca Orlando a Palermo (verso la vittoria al primo turno) e dello “scomunicato” Federico Pizzarotti a Parma, che è a cavallo del 40 per cento. In alcune delle 25 città capoluogo i candidati di Grillo e Casaleggio si fermano addirittura sotto la doppia cifra, per esempio a L’Aquila e a Catanzaro, a conferma che si tratta di un movimento giovane, di gracile costituzione, non ancora radicato nel territorio. Se davvero Renzi ha rinunciato (come egli dichiara) alle elezioni politiche in settembre, può darsi che alla luce di questi risultati si stia mangiando le mani per non avere approfittato del momento fiacco dei Cinquestelle e di un vento che, nel resto d’Europa, non gonfia più le vele dei populisti.

Sinistra in salute
I tradizionali duellanti invece se la battono spalla contro spalla: a Genova (dove al momento di andare in stampa Bucci è alla pari con Crivello), a Verona (anche qui sgomitano Sboarina e Salemi), a Taranto (il berlusconiano Baldassarri leggermente davanti a Melucci), a Catanzaro (il sindaco uscente Abramo e Fiorita praticamente appaiati). È nettamente in vantaggio il Pd a L’Aquila, con Di Benedetto che sfiora la vittoria al primo tentativo. Ci sono le condizioni perché nei ballottaggi del prossimo 25 giugno il partito renziano confermi, o magari superi, le 17 bandierine piantate 5 anni fa negli stessi Comuni capoluogo, laddove Forza Italia e Lega insieme avevano vinto in 5 città. Per la sinistra nel suo insieme, è un indizio di discreta salute che riscatta le più recenti batoste.

Destra forte se unita
La buona notizia per Berlusconi è che il centrodestra si conferma una forza per nulla trascurabile, nel suo insieme ragguardevole. Lo sarà ancora di più se tra due settimane metterà a segno il “colpo” di Genova che farebbe il bis della Regione Liguria, conquistata due anni fa con Toti. La notizia cattiva per Silvio, invece, è che questo risultato gli lega politicamente le mani. Costringe il Cav a restare avvinto a Salvini, che l’uomo di Arcore molto poco sopporta (ancora ieri teorizzava l’importanza di una legge elettorale proporzionale, che lo svincolerebbe dall’abbraccio con i “sovranisti”). Il primo turno di ieri segnala che, nonostante tutte le insofferenze, i due funzionano bene insieme. Quanto è accaduto ieri sembra dare ragione ai teorici del partito unico, basato sulle primarie e sul ricambio generazionale con i quarantenni finalmente al potere.



Avatar utente
ale9191
Utente
Utente
Messaggi: 2076
Iscritto il: mer mag 10, 2017 7:13 am
Località: Firenze
Status: Non connesso

E anche questa volta...

Messaggioda ale9191 » lun giu 12, 2017 6:44 am

Storicamente la sinistra è sempre stata forte nelle amministrative, la destra meno, i 5S invece sono quasi nulli. Presentando gente semisconosciuta è difficile vincere in una elezione dove il voto è estremamente personalizzato. Nelle politiche invece i discorsi cambiano e il risultato finale sarà altamente influenzato dalle alleanze tra gli schieramenti. Sono contento per Pizzarotti, credo abbia fatto un buon lavoro a Parma nonostante abbia trovato una città per niente semplice da governare e profondamente indebitata.



Avatar utente
XX3807
Utente
Utente
Messaggi: 4510
Iscritto il: gio lug 23, 2015 9:47 am
Località: Puglia
Status: Non connesso

E anche questa volta...

Messaggioda XX3807 » mar giu 13, 2017 9:30 am

Onestamente sorrido nel leggere che Parma è una città non semplice da governare, penso a Roma, Napoli, Palermo, ma anche a realtà più piccole come Taranto...

I 5s alla prova dei fatti hanno mostrato il loro pressapochismo tranne forse e ripeto, forse, su Torino.

Non li voterò mai, ma spero alle politiche vincano con larga maggioranza in maniera che la gente si accorga anche a livello nazionale che sono dei qualunquisti ignoranti



Avatar utente
maurence
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 11858
Iscritto il: sab ago 24, 2013 1:31 pm
Località: Terni, Umbria
Contatta:
Status: Non connesso

E anche questa volta...

Messaggioda maurence » mar giu 13, 2017 10:09 am

In realtà tutti sconfitti l'unico vincitore è Salvini con la lega.

Il PD ha perso tantissimi voti, come anche il M5S in alcuni comuni sia il PD che il M5S hanno guadagnato rispetto alle scorse.

C'è da dire che a livello locale il M5S non è radicato, e senza dubbio stano puntanto alle politiche più che alle amministrative.

Immagine



Avatar utente
ferste
Utente
Utente
Messaggi: 6219
Iscritto il: ven set 06, 2013 7:48 am
Località: Alessandria
Status: Non connesso

E anche questa volta...

Messaggioda ferste » mar giu 13, 2017 11:50 am

Il risultato del PD ad Alessandria è inspiegabile, la Scagni ha risanato il bilancio vendendo i propri concittadini alle multinazionali e agli appaltatori, piuttosto che lei avrei votato anche Mastella.

Fatico a comprendere il principio secondo cui se ritieni inadatti certi personaggi a governare nel locale...diventino adatti a livello nazionale.



Avatar utente
maurence
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 11858
Iscritto il: sab ago 24, 2013 1:31 pm
Località: Terni, Umbria
Contatta:
Status: Non connesso

E anche questa volta...

Messaggioda maurence » mar giu 13, 2017 12:43 pm

ferste ha scritto:Source of the post Il risultato del PD ad Alessandria è inspiegabile, la Scagni ha risanato il bilancio vendendo i propri concittadini alle multinazionali e agli appaltatori, piuttosto che lei avrei votato anche Mastella.

Fatico a comprendere il principio secondo cui se ritieni inadatti certi personaggi a governare nel locale...diventino adatti a livello nazionale.


A livello locale spesso sono radicati tra amici parenti alla lontana, amicizie l'amico dell'amico ecc.

Abitavo in un comune in periferia di Napoli 100000 abitanti ogni lista che fosse stata forza Italia o DS o alleanza nazionale o rifondazione presentano un numero incredibile di candidati anche solo per accaparrare 10/20 voti tanto poi in consiglio entrano solo i primi e chi non entra per voto viene nominato assessore.

A livello nazionale è diverso, ci sono talk, articoli, manifestazioni propaganda a non finire, e non è perché ci sta tua nipote in una lista la voti, cosa che accade sia nei piccoli comuni che nei grandi.



Avatar utente
maurence
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 11858
Iscritto il: sab ago 24, 2013 1:31 pm
Località: Terni, Umbria
Contatta:
Status: Non connesso

E anche questa volta...

Messaggioda maurence » mar giu 13, 2017 1:00 pm

Ad Asti al ballottaggio il m5s invece del candidato appoggiato dal pd e da due civiche, perché al riconteggio c'era stato un errore di conteggio dei voti al verbale.



Avatar utente
ferste
Utente
Utente
Messaggi: 6219
Iscritto il: ven set 06, 2013 7:48 am
Località: Alessandria
Status: Non connesso

E anche questa volta...

Messaggioda ferste » mar giu 13, 2017 1:16 pm

maurence ha scritto:A livello locale spesso sono radicati tra amici parenti alla lontana, amicizie l'amico dell'amico ecc.

Abitavo in un comune in periferia di Napoli 100000 abitanti ogni lista che fosse stata forza Italia o DS o alleanza nazionale o rifondazione presentano un numero incredibile di candidati anche solo per accaparrare 10/20 voti tanto poi in consiglio entrano solo i primi e chi non entra per voto viene nominato assessore.

A livello nazionale è diverso, ci sono talk, articoli, manifestazioni propaganda a non finire, e non è perché ci sta tua nipote in una lista la voti, cosa che accade sia nei piccoli comuni che nei grandi.


Su un piccolo centro si, ho visto io stesso candidati esseri impresentabili ma con vagonate di parenti, ma su 80\100 mila abitanti a botte di 10\20 voti ne puoi spostare si e no 200...lo 0,2 del totale...



Avatar utente
ferste
Utente
Utente
Messaggi: 6219
Iscritto il: ven set 06, 2013 7:48 am
Località: Alessandria
Status: Non connesso

E anche questa volta...

Messaggioda ferste » mar giu 13, 2017 1:19 pm

maurence ha scritto:Source of the post Ad Asti al ballottaggio il m5s invece del candidato appoggiato dal pd e da due civiche, perché al riconteggio c'era stato un errore di conteggio dei voti al verbale.


Almeno partecipano in un capoluogo! Bene, si tengono impegnati e smettono di scrivere su FB che hanno diversamente vinto! :mrgreen:



Avatar utente
ale9191
Utente
Utente
Messaggi: 2076
Iscritto il: mer mag 10, 2017 7:13 am
Località: Firenze
Status: Non connesso

E anche questa volta...

Messaggioda ale9191 » lun giu 26, 2017 7:15 am

Aggiornamento della situazione:
Centrodestra conquista Genova e L'Aquila, mantiene Verona. Pizzarotti resta a Parma. Se non è stata una debacle per la Sinistra, poco ci manca.



Avatar utente
ferste
Utente
Utente
Messaggi: 6219
Iscritto il: ven set 06, 2013 7:48 am
Località: Alessandria
Status: Non connesso

E anche questa volta...

Messaggioda ferste » lun giu 26, 2017 7:38 am

ale9191 ha scritto: Se non è stata una debacle per la Sinistra, poco ci manca.

No no, non ci manca, è una bastonata storica!



Avatar utente
ale9191
Utente
Utente
Messaggi: 2076
Iscritto il: mer mag 10, 2017 7:13 am
Località: Firenze
Status: Non connesso

E anche questa volta...

Messaggioda ale9191 » lun giu 26, 2017 7:49 am

Che poi questa sconfitta fa ancor più male se si considera che storicamente la sinistra ha sempre ottenuto i suoi risultati migliori alle amministrative



Avatar utente
maurence
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 11858
Iscritto il: sab ago 24, 2013 1:31 pm
Località: Terni, Umbria
Contatta:
Status: Non connesso

E anche questa volta...

Messaggioda maurence » lun giu 26, 2017 8:56 am

State dicendo che il PD è di sinistra è qui che sbagliate.



Avatar utente
ferste
Utente
Utente
Messaggi: 6219
Iscritto il: ven set 06, 2013 7:48 am
Località: Alessandria
Status: Non connesso

E anche questa volta...

Messaggioda ferste » lun giu 26, 2017 9:20 am

maurence ha scritto:Source of the post State dicendo che il PD è di sinistra è qui che sbagliate.

anche questo è vero, diciamo "l'attuale corrente di centro-sinistra della DC"



Avatar utente
maurence
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 11858
Iscritto il: sab ago 24, 2013 1:31 pm
Località: Terni, Umbria
Contatta:
Status: Non connesso

E anche questa volta...

Messaggioda maurence » lun giu 26, 2017 9:23 am

ferste ha scritto:Source of the post
maurence ha scritto:Source of the post State dicendo che il PD è di sinistra è qui che sbagliate.

anche questo è vero, diciamo "l'attuale corrente di centro-sinistra della DC"


La balena bianca non morirà mai



Avatar utente
ale9191
Utente
Utente
Messaggi: 2076
Iscritto il: mer mag 10, 2017 7:13 am
Località: Firenze
Status: Non connesso

E anche questa volta...

Messaggioda ale9191 » lun giu 26, 2017 11:30 am

maurence ha scritto:Source of the post State dicendo che il PD è di sinistra è qui che sbagliate.


E io credevo che Renzi fosse l'erede designato di Togliatti! :mrgreen:



Avatar utente
XX3807
Utente
Utente
Messaggi: 4510
Iscritto il: gio lug 23, 2015 9:47 am
Località: Puglia
Status: Non connesso

E anche questa volta...

Messaggioda XX3807 » mer giu 28, 2017 8:27 am

L'ho detto e lo ribadisco, la sinistra ha iniziato ad affondare quando renzi si è rivelato un uomo di destra prestato alla sinistra.

In un famoso sketch dei guzzanti, Berlusconi diceva che si era messo a destra perché li c'era posto...
Renzi ha fatto lo stesso, ma gli elettori di sinistra sono diversi da quelli di destra e lo dico da uomo di destra.
A sinistra prevale ancora l'idea romantica della politica, quella idealistica che ti fa seguire un pensiero ormai radicato nel '900.
A destra invece si è pronti a votare chiunque usi le paroline magiche: immigrazione, sicurezza, abbassamento tasse.

Non l'ho vissuto ma rimpiango gli anni 70 quando essere da un lato o dall'altro voleva dire ancora qualcosa, e tra i magnaccioni c'era ancora qualche brav'uomo di principi



Avatar utente
ale9191
Utente
Utente
Messaggi: 2076
Iscritto il: mer mag 10, 2017 7:13 am
Località: Firenze
Status: Non connesso

E anche questa volta...

Messaggioda ale9191 » mer giu 28, 2017 8:38 am

Non sono mica tanto sicuro possa essere definito uomo di destra. Secondo me è, come lo sono stati in parecchi nel passato, un uomo a caccia di opportunità. Poi se l'opportunità viene a destra, centro o sinistra a lui poco importa.




Torna a “Discussioni Politiche”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti