Oggi 10 marzo..

Angolo in cui poter parlare della propria opinione politica, sempre nel massimo rispetto dell'opinione altrui.
Avatar utente
123wolf47
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 45601
Iscritto il: mer ago 28, 2013 6:13 am
Località: Napoli - Ivrea
Status: Non connesso

Oggi 10 marzo..

Messaggioda 123wolf47 » sab feb 10, 2018 2:58 pm

:shock: A quanti interessa ricordare le migliaia di italiani trucidati nelle foibe e i tanti esuli che furono privati di tutto e respinti anche da quella che era la loro patria mentre la maggioranza dei media, se pur ne parla, lo fa appena "sussurrando" :?: :shock:


Immagine

Immagine



Avatar utente
cane
Utente
Utente
Messaggi: 8087
Iscritto il: sab ago 31, 2013 2:02 pm
Località: Cecina Livorno
Status: Non connesso

Oggi 10 marzo..

Messaggioda cane » dom feb 11, 2018 8:03 pm

Purtroppo l’italia e gli italiani non sono mai riusciti a fare i conti con la loro storia, ne a destra ne a sinistra... :(

Anzi, spesso da ambo le parti vengono sfruttati eventi tragici per racimolare qualche voto...Veramente schifoso... :twisted:


Non meritano davvero la nostra solidarieta' ne' hanno diritto a rubarci pane e spazio che sono gia' così scarsi.

E dalla nostra storia non impariamo mai nulla...

Dopo oltre 70 anni le "medesime parole" le pronunciano tutti i giorni salvini e la destra...



Avatar utente
turbogi
Utente
Utente
Messaggi: 4755
Iscritto il: sab set 07, 2013 12:53 pm
Località: Cagliari
Status: Non connesso

Oggi 10 marzo..

Messaggioda turbogi » lun feb 12, 2018 6:20 am

Giusto ricordarlo, e giusto ricordare che il comunismo (contro i suoi stessi principi) quando estremista somigliava profondamente al fascismo, con razzismo, violenze, e milioni di vittime.
Mai più intolleranze! Mai più slogan come quello!



Avatar utente
ale9191
Utente
Utente
Messaggi: 2076
Iscritto il: mer mag 10, 2017 7:13 am
Località: Firenze
Status: Non connesso

Oggi 10 marzo..

Messaggioda ale9191 » lun feb 12, 2018 7:55 am

Hai fatto bene a ricordarlo Domenico, la memoria è una delle poche cose che ci resta. :cry:



Avatar utente
123wolf47
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 45601
Iscritto il: mer ago 28, 2013 6:13 am
Località: Napoli - Ivrea
Status: Non connesso

Oggi 10 marzo..

Messaggioda 123wolf47 » lun feb 12, 2018 9:12 am

cane ha scritto:Source of the post Purtroppo l’italia e gli italiani non sono mai riusciti a fare i conti con la loro storia, ne a destra ne a sinistra... :(

Anzi, spesso da ambo le parti vengono sfruttati eventi tragici per racimolare qualche voto...Veramente schifoso... :twisted:


Non meritano davvero la nostra solidarieta' ne' hanno diritto a rubarci pane e spazio che sono gia' così scarsi.

E dalla nostra storia non impariamo mai nulla...

Dopo oltre 70 anni le "medesime parole" le pronunciano tutti i giorni salvini e la destra...



:+: :+: Con la non piccola aggravante che coloro che le pronunciarono allora si riferivano a loro compatrioti che erano stati mandati in una terra che faceva parte di un nostro territorio a lavorare e produrre...e non ad immigrati in cerca di un "paradiso" inesistente ! :( :shock:



Avatar utente
ferste
Utente
Utente
Messaggi: 6219
Iscritto il: ven set 06, 2013 7:48 am
Località: Alessandria
Status: Non connesso

Oggi 10 marzo..

Messaggioda ferste » lun feb 12, 2018 9:30 am

Sull'Esodo Giuliano-Dalmata in troppi hanno messo becco e mani...e che lo facessero da Destra o da Sinistra era per i propri scopi e non perchè interessava davvero di quella gente. Oggi come allora.
Gli Istriani non hanno avuto bisogno nè degli slavi nè degli italiani, si sono rimboccati le maniche come sanno fare, senza sceneggiate.



gianpaolino94
Utente
Utente
Messaggi: 3946
Iscritto il: gio ott 10, 2013 8:50 pm
Località: Andes
Status: Non connesso

Oggi 10 marzo..

Messaggioda gianpaolino94 » lun feb 12, 2018 11:33 am

123wolf47 ha scritto:Source of the post
cane ha scritto:Source of the post Purtroppo l’italia e gli italiani non sono mai riusciti a fare i conti con la loro storia, ne a destra ne a sinistra... :(

Anzi, spesso da ambo le parti vengono sfruttati eventi tragici per racimolare qualche voto...Veramente schifoso... :twisted:


Non meritano davvero la nostra solidarieta' ne' hanno diritto a rubarci pane e spazio che sono gia' così scarsi.

E dalla nostra storia non impariamo mai nulla...

Dopo oltre 70 anni le "medesime parole" le pronunciano tutti i giorni salvini e la destra...



:+: :+: Con la non piccola aggravante che coloro che le pronunciarono allora si riferivano a loro compatrioti che erano stati mandati in una terra che faceva parte di un nostro territorio a lavorare e produrre...e non ad immigrati in cerca di un "paradiso" inesistente ! :( :shock:



A me francamente non risulta che fossero stati mandati da nessuna parte...
L'Istria, come la Dalmazia, erano sempre state italiane (veneziane) da secoli: parliamo di un esodo di persone che erano nate in quei posti da generazioni...

Trovo vergognoso che ci siano stati italiani che abbiano visto i propri compatrioti come "stranieri", per motivi politici... ma era in linea con il loro credo e con gli ordini di partito: la classe sociale prevaleva, ai loro occhi, sulla nazionalità, sulla cultura comune, sulla storia condivisa.



Avatar utente
ferste
Utente
Utente
Messaggi: 6219
Iscritto il: ven set 06, 2013 7:48 am
Località: Alessandria
Status: Non connesso

Oggi 10 marzo..

Messaggioda ferste » lun feb 12, 2018 11:42 am

gianpaolino94 ha scritto:A me francamente non risulta che fossero stati mandati da nessuna parte...
L'Istria, come la Dalmazia, erano sempre state italiane (veneziane) da secoli: erano persone che erano nate in quei posti da generazioni...

Trovo vergognoso che ci siano stati italiani che abbiano visto i propri compatrioti come "stranieri", per motivi politici... ma era in linea con il loro credo e con gli ordini di partito: la classe sociale prevaleva, ai loro occhi, sulla nazionalità, sulla cultura comune, sulla storia condivisa.

Il Fascio aveva favorito una massiccia immigrazione nella zona per poter "italianizzare" ulteriormente l'area, perchè la presenza slava c'è sempre stata e nemmeno c'erano state particolari difficoltà di convivenza (sempre relativamente al tempo), furono gli austriaci imperiali ad aizzare le diffidenze: la comunità italiana vedeva troppo di buon occhio il "vicino" formatosi da poco e temeva mire di unificazione che gli slavi non avevano.
Questa moltitudine di impiegati statali e funzionari vari aveva effettivamente spostato la maggioranza etnica a ns. favore anche in aree che tradizionalmente erano a maggioranza slava (specialmente in Dalmazia), ed erano proprio quelli che erano identificati con i "fascisti", essendo arrivati per loro mandato.



gianpaolino94
Utente
Utente
Messaggi: 3946
Iscritto il: gio ott 10, 2013 8:50 pm
Località: Andes
Status: Non connesso

Oggi 10 marzo..

Messaggioda gianpaolino94 » lun feb 12, 2018 1:54 pm

Ma dai! Ma pensa un po'... sui miei libri c'è scritto che la colonizzazione italiana di quelle terre è del 1500/1600, mentre la slavizzazione di Trieste e dell'Istria l'avevano fatta gli Asburgo, per far scendere percentualmente la popolazione italiana... che rimase comunque la presenza maggioritaria...
Questo non lo dice Wikipedia, ma il verbale del Consiglio dei Ministri Austriaco del 12 novembre 1866, presidenza del Consiglio dell’Imperatore Francesco Giuseppe.
“Sua Maestà ha espresso il preciso ordine che si agisca in modo deciso contro l’influenza degli elementi italiani ancora presenti in alcune regioni della Corona e, occupando opportunamente i posti degli impiegati pubblici, giudiziari, dei maestri come pure con l’influenza della stampa, si operi nel Tirolo del Sud, in Dalmazia e sul Litorale per la germanizzazione e la slavizzazione di detti territori a seconda delle circostanze, con energia e senza riguardo alcuno".

Come torna su se stessa la storia, no?



Avatar utente
ferste
Utente
Utente
Messaggi: 6219
Iscritto il: ven set 06, 2013 7:48 am
Località: Alessandria
Status: Non connesso

Oggi 10 marzo..

Messaggioda ferste » lun feb 12, 2018 3:45 pm

gianpaolino94 ha scritto:Ma dai! Ma pensa un po'... sui miei libri c'è scritto che la colonizzazione italiana di quelle terre è del 1500/1600, mentre la slavizzazione di Trieste e dell'Istria l'avevano fatta gli Asburgo, per far scendere percentualmente la popolazione italiana... che rimase comunque la presenza maggioritaria...
Questo non lo dice Wikipedia, ma il verbale del Consiglio dei Ministri Austriaco del 12 novembre 1866, presidenza del Consiglio dell’Imperatore Francesco Giuseppe.
“Sua Maestà ha espresso il preciso ordine che si agisca in modo deciso contro l’influenza degli elementi italiani ancora presenti in alcune regioni della Corona e, occupando opportunamente i posti degli impiegati pubblici, giudiziari, dei maestri come pure con l’influenza della stampa, si operi nel Tirolo del Sud, in Dalmazia e sul Litorale per la germanizzazione e la slavizzazione di detti territori a seconda delle circostanze, con energia e senza riguardo alcuno".

Come torna su se stessa la storia, no?


La slavizzazione avvenne ben prima degli Asburgo, quando Venezia si vide costretta a rimpinguare i territori istriani rimasti disabitati per guerre ed epidemie, senza contare i passaggi precedenti delle tribù slave.
La preponderanza etnica italiana seppur netta in Istria, non includeva l'area dalmata, dove c'erano solo enclaves italiane, con un retroterra completamente slavo, come ammesso a denti stretti dagli esploratori geografici italiani sull'area dalmato\montenegrina\albanese a fine '800.
Negare una forte presenza slava in Istria fin da tempi remoti è semplicemente sbagliato.




Torna a “Discussioni Politiche”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti