Partigiani italiani nell'ottica degli Alleati...

Angolo in cui poter parlare della propria opinione politica, sempre nel massimo rispetto dell'opinione altrui.
Avatar utente
ferste
Utente
Utente
Messaggi: 6219
Iscritto il: ven set 06, 2013 7:48 am
Località: Alessandria
Status: Non connesso

Partigiani italiani nell'ottica degli Alleati...

Messaggioda ferste » lun apr 09, 2018 12:55 pm

Da sito INPS:

Nel 1898 la previdenza sociale muove i primi passi con la fondazione della Cassa Nazionale di previdenza per l'invalidità e la vecchiaia degli operai. Si tratta di un'assicurazione volontaria integrata da un contributo di incoraggiamento dello Stato e dal contributo anch'esso libero degli imprenditori.

Nel 1919, dopo circa un ventennio di attività, l'assicurazione per l'invalidità e la vecchiaia diventa obbligatoria e interessa 12 milioni di lavoratori. È il primo passo verso un sistema che intende proteggere il lavoratore da tutti gli eventi che possono intaccare il reddito individuale e familiar

Mi fa tristezza sentire criticare chi ha inventato la previdenza e la sicurezza sociale


Giusto, basta criticare Pelloux e Orlando...



gianpaolino94
Utente
Utente
Messaggi: 3946
Iscritto il: gio ott 10, 2013 8:50 pm
Località: Andes
Status: Non connesso

Partigiani italiani nell'ottica degli Alleati...

Messaggioda gianpaolino94 » mar apr 24, 2018 10:31 am

Fammi capire, io parlo di norme, infrastrutture ed istituti previdenziali, varati o incrementati durante il ventennio, dunque cose concrete e misurabili... e tu rispondi con concetti un tantinello più astratti come la "giustizia sociale", l'"uguaglianza"?
Divario sociale e disuguaglianze nati per colpa di Mussolini o già presenti al suo apparire?
Divari sociali e disuguaglianze assenti allora in ogni altra parte del mondo?

Vedi... mi sa che caschi male... io di Pansa ho un solo libro (me lo ha regalato un amico, convinto comunista, pensando di farmi piacere), ma non sono mai riuscito a terminarlo, sai?
Dunque non so se Pansa parla di OND, ONC, ONMI, ICP, AASS, INPS, INFAIL, etc.. etc... però sono cose noiose, ho i miei dubbi.
Strano destino, quello di Pansa... intellettuale di sinistra, nasce come eminente esperto di resistenza, ma quando comincia a toccare certi tasti, diviene un millantatore.

A me la tinta unita, di qualsiasi colore sia, non piace...
Sono convinto che il mondo sia multicolore... esistono colori e sfumature che l'occhio umano non riesce neppure a percepire e bisogna tenerne conto...
Siamo già intrinsecamente limitati, limitarsi ancor di più, in partenza, sarebbe ottuso.

Quel che ho imparato, all'università, ancor prima che Pansa pubblicasse il suo primo libro, è che alcuni giuslavoristi, di sinistra, lamentavano che lo Statuto dei Lavoratori e la normativa antinfortunistica, sotto alcuni aspetti, erano peggiorativi rispetto a certe leggi fasciste.
E che le prime leggi AL MONDO a tutela dei lavoratori erano state varate dai Borboni.
Sono cose che non si possono dire a voce alta... lo capisco.
Non sono molto studiate a molto note le norme sociali fasciste, sai?
Però vale la pena ricercarsele.
A tempo perso. Per cultura personale e per aggiungere qualche colore alla vista.
Però... alla fine... che dire?
Dal '22 fino alle prime sconfitte militari del '42... nessuno si era accorto che l'Italia fosse un inferno invivibile ed oppresso... l'Italia... era distratta.

Tutto è bene quel che finisce bene.
Il jobs act, alla fine... parla per te... finalmente... come dici? "giustizia sociale, uguaglianza del cittadino, libertà di opinione"... sono fatte. Si toccano finalmente con mano.
Se ne conosci uno, prova a parlare con un avvocato del lavoro, magari convenzionato con la CGIL, e fatti dire che miglioramenti ci sono stati sul piano della giustizia sociale, uguaglianza del cittadino etc... balzi così non si vedevano dai tempi di Pelloux...
I sindacati fascisti non lavoravano per le classi basse.
Oggi i sindacati lo fanno. Si percepisce. Basta chiedere in giro. Per non parlare del potere d'acquisto delle classi basse...
Meno male...
Al posto di Place della Bastille, simbolo ormai inutile, mettiamo la sede centrale di una bella banca e, se troviamo spazio, un bel McDonald.



Avatar utente
ferste
Utente
Utente
Messaggi: 6219
Iscritto il: ven set 06, 2013 7:48 am
Località: Alessandria
Status: Non connesso

Partigiani italiani nell'ottica degli Alleati...

Messaggioda ferste » ven apr 27, 2018 10:49 am

gianpaolino94 ha scritto:Source of the post Fammi capire, io parlo di norme, infrastrutture ed istituti previdenziali, varati o incrementati durante il ventennio, dunque cose concrete e misurabili... e tu rispondi con concetti un tantinello più astratti come la "giustizia sociale", l'"uguaglianza"?

Ah certo, perchè il benessere di una Nazione si misura sulle norme, se giudichiamo dalle norme in Corea del Nord si sta benissimo.

Divario sociale e disuguaglianze nati per colpa di Mussolini o già presenti al suo apparire?
Divari sociali e disuguaglianze assenti allora in ogni altra parte del mondo?


Già presenti al suo apparire e acuite specialmente dopo la svolta "imprenditoriale", diffuse e risolte allo stesso modo in molte altre località che non hanno sopportato i "benefici" del fascio

Vedi... mi sa che caschi male... io di Pansa ho un solo libro (me lo ha regalato un amico, convinto comunista, pensando di farmi piacere), ma non sono mai riuscito a terminarlo, sai?
Dunque non so se Pansa parla di OND, ONC, ONMI, ICP, AASS, INPS, INFAIL, etc.. etc... però sono cose noiose, ho i miei dubbi.
Strano destino, quello di Pansa... intellettuale di sinistra, nasce come eminente esperto di resistenza, ma quando comincia a toccare certi tasti, diviene un millantatore.


Sei tu che lanci l'accusa ai tuoi dirimpettai di informarsi sul chiacchiericcio giornalistico, quando lo fanno a te fai la permalosetta.
Forse nelle "norme" non è scritto, ma per gli storici Pansa non è uno storico da operetta per quello che scrive, ma per le fonti che seleziona male e utilizza peggio, certo, dato che quello che scrive risulta strumentale a risme di "non sono razzista ma..." e "eh ma i Comunisti" o di "Allora il Pidddii?!", automaticamente lo fanno diventare un Martire della Verità sacrificato sull'altare rosso.

A me la tinta unita, di qualsiasi colore sia, non piace...
Sono convinto che il mondo sia multicolore... esistono colori e sfumature che l'occhio umano non riesce neppure a percepire e bisogna tenerne conto...
Siamo già intrinsecamente limitati, limitarsi ancor di più, in partenza, sarebbe ottuso.


Come sei romantico, vuoi limonare?

Quel che ho imparato, all'università, ancor prima che Pansa pubblicasse il suo primo libro, è che alcuni giuslavoristi, di sinistra, lamentavano che lo Statuto dei Lavoratori e la normativa antinfortunistica, sotto alcuni aspetti, erano peggiorativi rispetto a certe leggi fasciste.
E che le prime leggi AL MONDO a tutela dei lavoratori erano state varate dai Borboni.
Sono cose che non si possono dire a voce alta... lo capisco.
Non sono molto studiate a molto note le norme sociali fasciste, sai?
Però vale la pena ricercarsele.
A tempo perso. Per cultura personale e per aggiungere qualche colore alla vista.
Però... alla fine... che dire?
Dal '22 fino alle prime sconfitte militari del '42... nessuno si era accorto che l'Italia fosse un inferno invivibile ed oppresso... l'Italia... era distratta.


Ah, le Leggi, che belline, d'altronde anche per l'esclusione degli ebrei dalla vita pubblica c'era una Legge, ben scritta, precisa, bella, piacerebbe anche ai giuslavoristi, ma non mi permetto di giudicarla, sono cose astratte, mica la misuri con il centimetro la sofferenza, non è concreta, mica vai dal fruttivendolo e gli dici "mi da un chilo di frustrazione e due etti di distacco forzato dai propri cari?"

Tutto è bene quel che finisce bene.
Il jobs act, alla fine... parla per te... finalmente... come dici? "giustizia sociale, uguaglianza del cittadino, libertà di opinione"... sono fatte. Si toccano finalmente con mano.


Accidenti! Ho detto che tutte queste cose sono fatte?! Tutte le volte contesti cose da me scritte...che il complotto plutogiudaicomassonicoimperialista cancella prontamente dai miei post senza lasciare traccia...ah se ci fosse ancora Lui....

Se ne conosci uno, prova a parlare con un avvocato del lavoro, magari convenzionato con la CGIL, e fatti dire che miglioramenti ci sono stati sul piano della giustizia sociale, uguaglianza del cittadino etc... balzi così non si vedevano dai tempi di Pelloux...
I sindacati fascisti non lavoravano per le classi basse.

Certo! CGIL di Torino! Ma non gli chiederò niente, rimpiangeremo insieme i bei tempi della salvaguardia della persona al tempo del fascio e ci faremo un cicchetto di olio di ricino con nostalgia.

Oggi i sindacati lo fanno. Si percepisce. Basta chiedere in giro. Per non parlare del potere d'acquisto delle classi basse...
Meno male...
Al posto di Place della Bastille, simbolo ormai inutile, mettiamo la sede centrale di una bella banca e, se troviamo spazio, un bel McDonald.


Ah! dato che ora le cose vanno piuttosto male è giusto esaltarsi per quando andavano solo un po' peggio...hai dimenticato solo un "E gentiloni cheffa?!" a fine frase...

Morale? Eliminando tutta la solita serie di confutazioni di frasi che l'interlocutore mai ha scritto rimaniamo con:

"Alle centinaia di persone ingiustamente incarcerate, uccise, torturate, escluse dal mondo del lavoro per non aver voluto prendere una tessera cosa diciamo? Alle classi basse che videro sprofondare il potere d'acquisto negli anni '30 cosa diciamo?"

Che le celeberrime riforme sanitarie fasciste fossero il punto di arrivo di uno sviluppo graduale partito negli ultimi anni dell'800, così come le riforme del sistema previdenziale e pensionistico lo diciamo?

Sulle ruberie operate da Duce, famigliari e gerarchi vari direi che non c'è nemmeno da discutere

il risultato finale testimonia il successo del Regime.


A cui rispondiamo con "Ah le leggi fasciste, che belle!"



gianpaolino94
Utente
Utente
Messaggi: 3946
Iscritto il: gio ott 10, 2013 8:50 pm
Località: Andes
Status: Non connesso

Partigiani italiani nell'ottica degli Alleati...

Messaggioda gianpaolino94 » mar mag 08, 2018 1:35 pm

Un dettaglio solo, ma pregiudiziale, dato che non ti reputo degnO di repliche nel merito, finchè non curi la forma, da bravo...

Come mai trascendi nel personale, sul limonare, mi chiami al femminile...?
Come è cominciata?
I tuoi lo sanno?
Pressione e fegato vanno bene?
Non ci si sente patetici a scavalcare il merito per calarsi in 'ste piccinerie?

Sai bene che non si può replicare ad un certo tipo di... persona?
No... non ti ci faccio... diciamo "di modalità"...
Però, fai attenzione: non è che prima o poi, ironizza oggi, denigra domani, insulta dopodomani... alla fine... ti metti ad... "asfaltare" pure tu?
Sii sereno... alla fine... c'abbiamo un buon governo!
No?
Si comincia così... a maltollerare gli altri, democraticamente, si intende, solo perchè la pensano diversamente e poi c'è l'escalation...
E da modi... scortesi si diventa... persone scortesi...
Il cattivo antidemocratico sono io... 'nto scordà!

[nono]



Avatar utente
drauzdria
Utente
Utente
Messaggi: 17862
Iscritto il: mar ago 27, 2013 3:10 pm
Località: Genova,emigrato a Savona.
Status: Non connesso

Partigiani italiani nell'ottica degli Alleati...

Messaggioda drauzdria » mar mag 08, 2018 1:50 pm

Ottimo.



Avatar utente
ferste
Utente
Utente
Messaggi: 6219
Iscritto il: ven set 06, 2013 7:48 am
Località: Alessandria
Status: Non connesso

Partigiani italiani nell'ottica degli Alleati...

Messaggioda ferste » gio mag 10, 2018 8:43 am

gianpaolino94 ha scritto:Source of the post Un dettaglio solo, ma pregiudiziale, dato che non ti reputo degnO di repliche nel merito, finchè non curi la forma, da bravo...

Come mai trascendi nel personale, sul limonare, mi chiami al femminile...?
Come è cominciata?
I tuoi lo sanno?
Pressione e fegato vanno bene?
Non ci si sente patetici a scavalcare il merito per calarsi in 'ste piccinerie?

Sai bene che non si può replicare ad un certo tipo di... persona?
No... non ti ci faccio... diciamo "di modalità"...
Però, fai attenzione: non è che prima o poi, ironizza oggi, denigra domani, insulta dopodomani... alla fine... ti metti ad... "asfaltare" pure tu?
Sii sereno... alla fine... c'abbiamo un buon governo!
No?
Si comincia così... a maltollerare gli altri, democraticamente, si intende, solo perchè la pensano diversamente e poi c'è l'escalation...
E da modi... scortesi si diventa... persone scortesi...
Il cattivo antidemocratico sono io... 'nto scordà!

[nono]


Sono commosso! Certo quando fai tu le piccole ironie da "avvocato di Lecco del primo 1600" va tutto bene, quando le ironie le fanno a te...ahi ahi...diventa una ubris, quindi apprezzo che tu ti voglia preoccupare per la mia salute, ma una telefonatina al gastroenterologo fossi in te la farei...un po 'di sano egoismo ogni tanto ci vuole!

Tira fuori Lattanzi o la Corte Costituzionale oppure richiama la sentenza del Tar del Friuli, così puoi sviare l'argomento con eleganza, sembrerebbe già un passo avanti rispetto al solito mettere in bocca all'interlocutore frasi mai dette o al tirare fuori il Jobs Act o Renzi! Innova!



Avatar utente
drauzdria
Utente
Utente
Messaggi: 17862
Iscritto il: mar ago 27, 2013 3:10 pm
Località: Genova,emigrato a Savona.
Status: Non connesso

Partigiani italiani nell'ottica degli Alleati...

Messaggioda drauzdria » gio mag 10, 2018 1:34 pm

Riottimo.



gianpaolino94
Utente
Utente
Messaggi: 3946
Iscritto il: gio ott 10, 2013 8:50 pm
Località: Andes
Status: Non connesso

Partigiani italiani nell'ottica degli Alleati...

Messaggioda gianpaolino94 » lun mag 14, 2018 10:20 am

ferste ha scritto:Source of the post
gianpaolino94 ha scritto:Source of the post Un dettaglio solo, ma pregiudiziale, dato che non ti reputo degnO di repliche nel merito, finchè non curi la forma, da bravo...

Come mai trascendi nel personale, sul limonare, mi chiami al femminile...?
Come è cominciata?
I tuoi lo sanno?
Pressione e fegato vanno bene?
Non ci si sente patetici a scavalcare il merito per calarsi in 'ste piccinerie?

Sai bene che non si può replicare ad un certo tipo di... persona?
No... non ti ci faccio... diciamo "di modalità"...
Però, fai attenzione: non è che prima o poi, ironizza oggi, denigra domani, insulta dopodomani... alla fine... ti metti ad... "asfaltare" pure tu?
Sii sereno... alla fine... c'abbiamo un buon governo!
No?
Si comincia così... a maltollerare gli altri, democraticamente, si intende, solo perchè la pensano diversamente e poi c'è l'escalation...
E da modi... scortesi si diventa... persone scortesi...
Il cattivo antidemocratico sono io... 'nto scordà!

[nono]


Sono commosso! Certo quando fai tu le piccole ironie da "avvocato di Lecco del primo 1600" va tutto bene, quando le ironie le fanno a te...ahi ahi...diventa una ubris, quindi apprezzo che tu ti voglia preoccupare per la mia salute, ma una telefonatina al gastroenterologo fossi in te la farei...un po 'di sano egoismo ogni tanto ci vuole!

Tira fuori Lattanzi o la Corte Costituzionale oppure richiama la sentenza del Tar del Friuli, così puoi sviare l'argomento con eleganza, sembrerebbe già un passo avanti rispetto al solito mettere in bocca all'interlocutore frasi mai dette o al tirare fuori il Jobs Act o Renzi! Innova!


E dàgli! Ma allora è cronica! Devo aver toccato proprio un brutto tasto, mi dispiace.
Usando certi modi, purtroppo, oltre a rendere impraticabile il discorso, offendi ed umili te stesso, non gli altri.
C'è chi ha sempre fatto l'operaio del bitume e non si meraviglia più nessuno, ma dato che in passato hai detto cose molto intelligenti e spesso anche condivisibili... è un lutto quando inizi ad asfaltare...
E sia... Ciao!



Avatar utente
ferste
Utente
Utente
Messaggi: 6219
Iscritto il: ven set 06, 2013 7:48 am
Località: Alessandria
Status: Non connesso

Partigiani italiani nell'ottica degli Alleati...

Messaggioda ferste » mar mag 15, 2018 9:00 am

"non che dicesse di no; ma eccolo di nuovo a quel suo serpeggiare, volteggiare e saltar di palo in frasca" cit. Alberto manzoni (doppia cit.)



Avatar utente
drauzdria
Utente
Utente
Messaggi: 17862
Iscritto il: mar ago 27, 2013 3:10 pm
Località: Genova,emigrato a Savona.
Status: Non connesso

Partigiani italiani nell'ottica degli Alleati...

Messaggioda drauzdria » mar mag 15, 2018 9:17 am

Direi che ci siamo fatti un'idea.
Faccio i complimenti a Ferste sempre lucido e preciso con le fonti.



Avatar utente
ferste
Utente
Utente
Messaggi: 6219
Iscritto il: ven set 06, 2013 7:48 am
Località: Alessandria
Status: Non connesso

Partigiani italiani nell'ottica degli Alleati...

Messaggioda ferste » mar mag 15, 2018 9:21 am

drauzdria ha scritto:Source of the post Direi che ci siamo fatti un'idea.
Faccio i complimenti a Ferste sempre preciso con le fonti.


Uffa...ok...metto a posto:
cit. Alberto Manzoni (doppia cit. da I Due Carabinieri, 1984, di C.Verdone)



Avatar utente
drauzdria
Utente
Utente
Messaggi: 17862
Iscritto il: mar ago 27, 2013 3:10 pm
Località: Genova,emigrato a Savona.
Status: Non connesso

Partigiani italiani nell'ottica degli Alleati...

Messaggioda drauzdria » mar mag 15, 2018 9:28 am

ferste ha scritto:Source of the post
drauzdria ha scritto:Source of the post Direi che ci siamo fatti un'idea.
Faccio i complimenti a Ferste sempre preciso con le fonti.


Uffa...ok...metto a posto:
cit. Alberto Manzoni (doppia cit. da I Due Carabinieri, 1984, di C.Verdone)
Era un complimento vero e disinteressato :mrgreen: .



Avatar utente
ferste
Utente
Utente
Messaggi: 6219
Iscritto il: ven set 06, 2013 7:48 am
Località: Alessandria
Status: Non connesso

Partigiani italiani nell'ottica degli Alleati...

Messaggioda ferste » mar mag 15, 2018 10:45 am

drauzdria ha scritto:Era un complimento vero e disinteressato :mrgreen: .


Da malfidente pensavo già "vedi cosa succede a fare citazioni dotte e sopraffine ad una masnada di gretti?" :mrgreen:



gianpaolino94
Utente
Utente
Messaggi: 3946
Iscritto il: gio ott 10, 2013 8:50 pm
Località: Andes
Status: Non connesso

Partigiani italiani nell'ottica degli Alleati...

Messaggioda gianpaolino94 » mar mag 15, 2018 5:40 pm

Io, ovviamente, da parte mia ero convinto che Manzoni si chiamasse Antonio...
Mica siamo tutti colti. ;)
Però mi chiedo, a voler ripercorrere il discorso e senza voler parlar di buoi che dan del cornuto agli asini, (dato che a saltar di palo in frasca sono io...) che c'entra, per esempio, Pansa... :o
L'opener, lo ricordo bene, parlava di un libro scritto non da Pansa, nè da Carlo Verdone, nè dal Manzoni, ma da tale Olivier Wieviorka.
Olivier Wieviorka, poverino, docente universitario ed accademico francese, specializzato in resistenza al nazismo, i cui nonni, ebrei polacchi, sono stati uccisi ad Auschwitz, faceva una considerazione che nulla a che vedere con il discorso che hai voluto percorrere... e che io, nel mio piccolo, intendevo prendere in considerazione...
Se ti va di affrontarlo, bene, altrimenti... inutile arronzare oltre.



Avatar utente
ferste
Utente
Utente
Messaggi: 6219
Iscritto il: ven set 06, 2013 7:48 am
Località: Alessandria
Status: Non connesso

Partigiani italiani nell'ottica degli Alleati...

Messaggioda ferste » mer mag 16, 2018 12:25 pm

La frase che mi ha fatto incazzare è stata:

Io giudico i governi non sulla base dei commenti giornalisticio per sentiro dire


tradotta: quelli che dicono qualcosa di diverso da me lo fanno evidentemente perchè informatisi su fonti del belino, e senza nemmeno circostanziare l'affermazione.

Da quel punto non è più un discussione tra idee diverse, diventa una mera battaglia contro un avversario che non rispetta gli antagonisti, a quel punto altro che asfalto, anche i gas diventano leciti.

Il tentativo di assoluzione del Fascismo sulla base di pochi fatti materiali (peraltro mal applicati) ignorando lo scenario completo e il risultato finale del Regime, pur apparendo, teoricamente, come semplice dialettica contrapposta, non si può pretendere sia lasciato correre, lo si lasciava andare quando c'erano i Senatori, detti "Coloro che mai possono essere contraddetti", ma quelli sono andati insieme ai "Governi eletti dal Popolo" e al "è colpa dei negri" e lasciamoli dove sono.



gianpaolino94
Utente
Utente
Messaggi: 3946
Iscritto il: gio ott 10, 2013 8:50 pm
Località: Andes
Status: Non connesso

Partigiani italiani nell'ottica degli Alleati...

Messaggioda gianpaolino94 » mar mag 22, 2018 10:33 am

Ok, ricomincio e faccio qualche passo indietro, dato che quando scrissi quella frase eravamo già OT.
Non serve discutere. Ognuno ha un suo pensiero e a nessuno interessa convincere il proprio interlocutore.
Punto uno:
un tale docente universitario francese, storico specializzato in materia, sostiene che, fonti inglesi alla mano, fino almeno al 1941 (mi pare) in Italia, a differenza che in altri paesi, i servizi segreti alleati non hanno trovato sostegno nella resistenza. Manco l'ombra di partigiani...
Prima di commentare il per come e il perchè, rischiando altre deviazioni... mi faccio questa (prima) domanda:
Sarà vero o falso?
Se diciamo vero... cerchiamo di contestualizzare e di capire il perchè... io ho fatto delle mie ipotesi, che hanno creato nervosismo e che rimetto volentieri in discussione.
Se diciamo che è falso... confrontiamo le fonti e i curricula di chi dice che è vero e di chi dice che è falso e chiudiamo qui... perchè si vede che gli alleati non hanno cercato bene (è ben possibile: mica abitavano in ogni casa italiana) o non l'ha fatto lo storico francese.



Avatar utente
ferste
Utente
Utente
Messaggi: 6219
Iscritto il: ven set 06, 2013 7:48 am
Località: Alessandria
Status: Non connesso

Partigiani italiani nell'ottica degli Alleati...

Messaggioda ferste » mar mag 22, 2018 12:41 pm

Il primo errore dell'autore è cercare di racchiudere in un'unica spiegazione situazioni diversissime, ma sarebbe fondamentale leggere di prima mano il tutto, che uno storico, per quanto politicamente schierato, faccia uscite simili mi risulterebbe più strano di una lettura fatta ad uso e consumo di certe testate poco avvezze alla Storia.

Riportando il tutto all'articolo del Corriere infatti la situazione appare ben differente in quanto è spiegato come la mancanza di "volontari", fosse anche figlia della puzza sotto il naso della Perfida Albione, che escludeva chi riteneva non funzionale ai propri interessi: essendo in italia numericamente travolgente il primato dei comunisti nell'antifascismo, mentre le forze centriste, a guida cattolica, erano state abbondantemente corrotte dal Fascio, ecco spiegate le difficoltà di selezione.

La teoria che sottilmente Giornale e "altri" cercano di far passare, ovvero che il consenso al Fascismo fosse forte fino all'armistizio, è stato più volte smentito....ma converrà ritornarci con un attimo di tempo.



gianpaolino94
Utente
Utente
Messaggi: 3946
Iscritto il: gio ott 10, 2013 8:50 pm
Località: Andes
Status: Non connesso

Partigiani italiani nell'ottica degli Alleati...

Messaggioda gianpaolino94 » mar mag 22, 2018 3:15 pm

Ci può stare... :+:



Avatar utente
drauzdria
Utente
Utente
Messaggi: 17862
Iscritto il: mar ago 27, 2013 3:10 pm
Località: Genova,emigrato a Savona.
Status: Non connesso

Partigiani italiani nell'ottica degli Alleati...

Messaggioda drauzdria » mer mag 23, 2018 6:22 am

:-D :+:



Avatar utente
ferste
Utente
Utente
Messaggi: 6219
Iscritto il: ven set 06, 2013 7:48 am
Località: Alessandria
Status: Non connesso

Partigiani italiani nell'ottica degli Alleati...

Messaggioda ferste » gio mag 24, 2018 9:26 pm

Ci sarebbe come minimo da dividere le fasi del consenso dalle origini al delitto Matteotti, poi dalle leggi fascistissime alla camopagna di Etiopia e infine dal 1941, anno che costituisce la vera cesura dell'amore tra italici e Duce, fino al 29 Aprile del '45.




Torna a “Discussioni Politiche”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti